Unione europea - collegamento al sito ufficiale
Repubblica Italiana - collegamento esterno al sito ufficiale del governo italiano
Regione Lazio - collegamento al sito ufficiale della Regione Lazio
Programma Operativo cofinanziato dal FESR la Regione Lazio - collegamento esterno al sito ufficiale
Sito ufficiale Lazio Innova

Accordo di programma quadro “Ricerca, Innovazione Tecnologica, Reti Telematiche” (APQ6) - Stralcio “Attuazione degli interventi programmatici e dei nuovi interventi relativi al Distretto Tecnologico per le nuove tecnologie applicate ai beni e alle attività culturali”. Intervento TE1 - Invito al Centro di Eccellenza a presentare progetti per la seconda fase - Progetti RSI

CONSERVAZIONE DI LAPIDEI MEDIANTE OLI ESSENZIALI E NANOTECNOLOGIE

Il progetto

L’obiettivo generale del progetto COLLINE è mettere a punto, testare e valutare in condizioni reali e su monumenti in corso di restauro un protocollo di recupero di superfici degradate grazie all’uso sinergico di materiali innovativi per il restauro conservativo, di moderne ed innovative tecniche diagnostiche e di sensoristica e dell’informatizzazione di dati, aggiornati in tempo reale, per monitoraggio e gestione in remoto. I protettivi utilizzati devono permettere non solo un
recupero immediato del bene, ma anche una sua duratura e permanente protezione da agenti esterni, quali umidità ed attacchi biologici.

Per ottenere questo saranno utilizzati sia materiali di origine naturale che nanomateriali.

La sperimentazione e l’applicazione di tecniche innovative integrate, finalizzate ad una “informatizzazione” degli interventi e degli esiti delle indagini che avranno interessato i diversi beni, hanno il duplice obiettivo di renderli fruibili su larga scala, bypassando quindi i limiti fisici e geografici, e gestibili e monitorabili da remoto, garantendo, in questo modo, una notevole semplificazione dei processi di manutenzione ed una conseguente minimizzazione dei costi ad essi annessi.

Nanotecnologie, gestione remota dei dati, geolocalizzazione e possibilità di fruizione in remoto sono fra le tecnologie abilitanti elencate dalla Comunità Europea e dal Piano Nazionale Impresa 4.0 e saranno utilmente impiegate in questo progetto per sviluppare soluzioni e miglioramenti tecnologici attraverso esperienze di ricerca capaci di rivitalizzare il mondo del restauro dei beni culturali.

Gli obiettivi specifici del progetto riguardano il restauro di monumenti e beni architettonici in peperino, in particolare di due siti della città di Viterbo scelti come casi studio per questo progetto: la Basilica di san Francesco alla Rocca e la Fontana di San Faustino (realizzata intorno al 1250). Altri obiettivi specifici sono la dimostrazione dell’efficacia di nuovi protettivi in ambiente reale, con particolare attenzione a trattamenti a basso impatto ambientale, la dimostrazione del valore di tecniche diagnostiche innovative in situazioni reali, la prova di sistemi completi e qualificati di acquisizione dati e realtà virtuale in ambiente operativo.

FINANZIAMENTO

174625.34 euro

DURATA

18 mesi

BANDO

Accordo di programma quadro "Ricerca, Innovazione Tecnologica, Reti Telematiche" (APQ6) - Stralcio "Attuazione degli interventi programmatici e dei nuovi interventi relativi al Distretto Tecnologico per le nuove tecnologie applicate ai beni e alle attività culturali". Intervento TE1 - Invito al Centro di Eccellenza a presentare progetti per la seconda fase - Progetti RSI

Partner di progetto

Partner di progetto

ENEA -  logo Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile
UNITUS - Università della Tuscia
Sapienza Università di Roma
De Feo Restauri
EAGLEPROJECTS S.p.A.